1920

N/A
HD
L’uomo che vinse la morte (1962)

Peter Corrie, uno scienziato all’avanguardia nelle ricerche biologiche, raccoglie una vittima di un incidente aereo. Nonostante i soccorsi l’uomo, il finanziere Max Holt, non sopravvive, ma lo scienziato riesce a mantenerne in vita il cervello. Da quel momento in poi Corrie comincia a subire l’influenza dell’essere che vive nel suo laboratorio, tanto da mettersi a indagare e scoprire che il disastro aereo è stato doloso. Ennesima versione, e neppure la migliore, del romanzo di Curt Siodmak, ” Il cervello di Donovan”. Freddie Francis, qui al secondo film come regista, avrebbe fatto di meglio in seguito.

N/A /1
5.5
HD
L’isola del terrore (1920)

Beverly West, il cui padre è tenuto prigioniero da una tribù di indigeni dei Mari del Sud, chiede aiuto a Harry Harper, inventore di un dispositivo sottomarino per il recupero di navi affondate. Il riscatto richiesto dagli indigeni è una rara perla concupita anche da Job Mourdant, il tutore di Beverly, che rapisce la ragazza e tenta di ucciderla.

5.5 /1
6.0
HD
L’illustre attrice Cicala Formica (1920)

E’ un film breve che forse è uscito come complemento di programma di un altro film dello stesso regista La favola di La Fontaine, realizzato nel 1921.

6.0 /1
6.1
HD
Sumurun (1920)

La schiava preferita di uno sceicco tirannico si innamora di un mercante di stoffe, il che mette la sua vita in un terribile pericolo. Fortunatamente, è amata dal resto dell’harem, che cospira per riunire i veri amanti, mentre distrae gli occhi indiscreti degli eunuchi che servono come guardie del palazzo. Nel frattempo, una ballerina itinerante è ansiosa di entrare a far parte dell’harem, con grande disperazione del clown gobbo innamorato di lei.

6.1 /1
6.5
HD
Fante-Anne (1920)

La storia di una ragazza orfana allevata dalla famiglia Storlein. La giovane Anne viene portata da bambina alla fattoria Storlein dalla madre, che ha viaggiato e ha bisogno di riposo. I due vengono allontanati sulla porta e la madre porta la sua giovane figlia nella stalla a dormire. Il bracciante Jon li scopre al mattino ma la madre non ha superato la notte, così la giovane Anne viene accolta e cresciuta dalla famiglia. È una ragazzina turbolenta, che mette sempre nei guai suo fratello minore. Alla fine la madre Storlein ne ha avuto abbastanza e si lascia sfuggire che non avrebbe mai dovuto accogliere Anne. La giovane Anne va da Jon e scopre la verità sul suo arrivo alla fattoria. Gli anni passano e lei e il suo fratellastro minore sono ormai innamorati. Ma anche Jon, il bracciante che l’ha trovata nella stalla tanti anni fa, è innamorato di Anne. Anne verrà tradita da uno e salvata da una vita in prigione dall’altra, e alla fine troverà la vera felicità in una nuova terra.

6.5 /1