1941

7.2
HD
La storia del generale Custer (1941)

Un resoconto altamente romanzato della vita di George Armstrong Custer dal suo arrivo a West Point nel 1857 alla sua morte nella battaglia del Little Big Horn nel 1876. Ha poca disciplina all’accademia ma è pronto a tenere testa al cadetto anziano , Ned Sharp, che gli rende la vita miserabile. Mentre è lì, cattura l’attenzione del comandante, il colonnello (in seguito generale) Phil Sheridan e incontra anche la sua futura sposa, Elizabeth Bacon. Laureatosi presto a causa della Guerra Civile, è solo grazie a un incontro casuale con il generale Winfield Scott che viene finalmente assegnato a un reggimento di cavalleria. Ha servito con distinzione durante la guerra e quando viene promosso generale di brigata per errore, guida le sue truppe in una vittoria decisiva. Ha poco da fare dopo la guerra, rifiutando posizioni lucrative nell’industria privata ed è sua moglie che organizza con il generale Scott la nomina a tenente colonnello e il comando del 7° Cavalleria. È raffigurato come un amico degli indiani che combatterà per l’ingiustizia, nella forma della sua vecchia nemesi Ned Sharp che sta approfittando di loro e sta cercando di provocare una guerra con il proprio guadagno finanziario in mente. Custer morì nell’ormai famosa battaglia il 25 giugno 1876 all’età di 36 anni.

7.2 /1
5.7
HD
Terra selvaggia (1941)

Billy Bonney è un pistolero dalla testa calda che evita per un pelo una vita criminale facendo amicizia e assunto da un pacifico allevatore, Eric Keating. Quando Keating viene ucciso, Billy cerca vendetta sugli uomini che lo hanno ucciso, anche se ciò significa opporsi al suo amico, il maresciallo Jim Sherwood.

5.7 /1
7.2
HD
Volto di donna (1941)

Anna Holm è una ricattatrice, che a causa di una cicatrice facciale disprezza tutti quelli che incontra. Quando un chirurgo plastico esegue un’operazione per correggere questa deturpazione, Anna è combattuta tra la speranza di iniziare una nuova vita e il ritorno al suo oscuro passato.

7.2 /1
6.5
HD
La via del tabacco (1941)

L’incapace Jeeter Lester e la sua famiglia di stereotipi da montanaro vivono in una zona rurale arretrata dove un tempo i loro antenati erano ricchi piantatori. La loro esistenza farsesca è minacciata dai piani di una banca di rilevare la terra per un’agricoltura più redditizia; le sottotrame coinvolgono gli affari e i matrimoni del figlio Dude e della figlia Ellie May.

6.5 /1
7.8
HD
Colpo Di Fulmine (1941)

La cantante di nightclub sexy e spiritosa Sugarpuss O’Shea è un pomodoro bollente che deve essere tenuto sul ghiaccio: il fidanzato mafioso Joe Lilac è sospettato di omicidio e la testimonianza di Sugarpuss potrebbe metterlo in galera. L’ingenuo professor Bertram Potts incontra la signorina O’Shea durante la ricerca di un articolo sullo slang e in vero stile commedia romantica i due mondi si scontrano. Quando Miss O’Shea si nasconde con Potts e i suoi colleghi, tutti imparano qualcosa di nuovo: i professori come cha-cha e Potts il significato di “yum-yum”!

7.8 /1
7.9
HD
I dimenticati (1941)

Sullivan è un regista di successo, viziato e ingenuo di film birichino con un cuore d’oro, che decide di voler fare un film sui problemi dei poveri oppressi. Con grande dispiacere dei suoi produttori, parte nei panni di un vagabondo con un solo centesimo in tasca per sperimentare la povertà in prima persona, e sente il pungiglione della realtà.

7.9 /1
5.3
HD
Il bravo di Venezia (1941)

Costretto con il ricatto dal Consiglio dei Dieci, che governa Venezia, un gentiluomo assume il ruolo del boia. Con lui i potenti della città risolvono segretamente tutti i casi a cui non si vuole dare pubblicità. L’incarico è odioso, ma diventa del tutto insostenibile quando l’uomo si trova di fronte, come prossima vittima, il proprio figlio. Discreto l’impegno produttivo per un film girato nel periodo dell’autarchia cinematografica. Tra congiure, uccisioni e tradimenti, la sceneggiatura non va tanto per il sottile.

5.3 /1
6.6
HD
Nella vecchia fattoria (1941)

Il contadino Paperino canta “Nella vecchia fattoria” mentre dà da mangiare ai suoi animali. Va poi a mungere la mucca Clementina, stavolta cantando “Oh my darling, Clementine”. La mungitura viene però interrotta da una mosca che gli ronza intorno; Paperino si tira giù il cappello sulla testa, e la mosca ci entra dentro. Dopo averla scacciata, Paperino, nella confusione, scambia più volte cappello, sgabello e secchio, finendo per versarsi addosso il latte.

6.6 /1
7.3
HD
L’uomo lupo (1941)

Un giovane gentiluomo conosce una fanciulla verso la quale si sente irresistibilmente attratto. Mentre stanno conversando amabilmente il loro discorso cade sui lupi mannari e sulla strana malattia chiamata licantropia. Una sera il giovane, la fanciulla e una loro amica decidono di recarsi in un campo nomadi per farsi predire il futuro. A un certo punto l’amica scompare e contemporaneamente i due sentono un urlo provenire dal bosco. Un lupo mannaro sta terrorizzando la città…

7.3 /1
7.5
HD
Il lupo dei mari (1941)

1900. Ciascuno entrando nella situazione in circostanze diverse, George Leach, Ruth Brewster, entrambi che stanno cercando di sfuggire alla cattura da parte delle autorità, e lo scrittore Humphrey Van Weyden, da un ambiente raffinato, sono un po’ riluttanti alla loro prima delle ultime navigazioni di il Fantasma, una goletta di tenuta, fuori dal suo porto di origine di San Francisco. Il fantasma è comandato con pugno di ferro da “Wolf” Larsen, che non tollererà alcuna domanda sulla sua autorità e la cui crudeltà ha trasformato il suo equipaggio in un gruppo incallito. In quella crudeltà, spesso metterà i suoi avversari l’uno contro l’altro per il proprio fine di quel controllo totale. Mentre tutti e tre vorrebbero scendere, George e Ruth in un posto diverso da San Francisco, sono tenuti in qualche modo prigionieri da Wolf sia per non interagire con altre navi che per non atterrare fino al suo ultimo ritorno a San Francisco. Humphrey può vedere e scopre che Wolf è una massa di contraddizioni poiché la vera natura del Fantasma, che ha a che fare con il fratello marinaro di Wolf, rimane nascosta ai più. Nel frattempo, George fa tutto il possibile per scendere a bordo in sicurezza con Ruth, soprattutto perché si sono innamorati in parte nel loro stato di latitanza, e anche se ciò richiede di cercare di organizzare un ammutinamento a condizione di non sapere di chi fidarsi. Attraverso le macchinazioni di ciascuno che cerca di raggiungere il proprio obiettivo, Wolf può mostrare a chi conta di più il suo lavoro secondo il credo supremo di preferire “regnare all’inferno piuttosto che servire in paradiso”

7.5 /1
7.4
HD
Il sospetto (1941)

Lina è una ragazza timida e ricca. Un giorno conosce in treno Johnnie Aysgart, dongiovanni e giocatore. Nonostante venga a conoscenza di questi particolari, Lina si innamora di lui e lo sposa, rompendo per questo anche con la famiglia, contraria alle nozze. Johnnie continua la sua vita anche dopo il matrimonio; dopo aver perso il posto a causa di un piccolo furto, si mette in affari con l’amico Beaky. Lina sospetta che Johnnie voglia liberarsi di Beaky per impadronirsi della società e in effetti Beaky muore mentre è in viaggio con l’amico. Il film, trattoda un bel romanzo di Francis Iles, resta uno dei più proverbialmente hitchcockiani (l’inquadratura di Cary Grant che sale le scale portando il bicchiare di latte luminescente). Premio Oscar a Joan Fontaine.

7.4 /1
7.0
HD
Sposa contro assegno (1941)

L’ereditiera petrolifera Joan fuggirà con il leader della band Allen, che conosce da quattro giorni. Il pilota senza soldi Steve li porterà in Nevada ma fa un accordo con suo padre per consegnarla a casa non sposata. Vola con lei, un apparente rapimento, ma viene costretto a scendere nel deserto. Il bandleader arriva con un predicatore, ma il loro matrimonio (in California, non in Nevada) non è valido. Il pilota Steve la sposerà perché suo padre è un milionario.

7.0 /1
6.5
HD
I vendicatori (1941)

erso il 1830, due gemelli corsi, il cui padre è stato ucciso da un rivale, sono allevati, ignorando la reciproca esistenza, uno nell’isola, l’altro a Parigi. A vent’anni scoprono la loro origine e si vendicano del fellone, ma uno dei due morirà.

6.5 /1
5.7
HD
La donna sfregiata (1941)

Una banda di Chicago guidata da Slade dalle guance sfregiate (Dame Judith Anderson) compie un’audace rapina di intermediazione. Il tenente Bill Mason (Dennis O’Keefe) prende il caso, continuando la sua relazione amichevole-nemico con la giornalista del crimine Ann Rogers (Frances E. Neal). Un membro della banda viene catturato; alla fine, altri seguono. Ma Mason non ha la più pallida idea di Slade, principalmente perché non sa che è una donna. La trama si ferma periodicamente per intermezzi comici e romantici.

5.7 /1