1947

7.5
HD
La fuga (1947)

Vincent Parry è un innocente vittima di un errore giudiziario. Evade, si fa aiutare da Irene e scopre che il suo migliore amico è stato ucciso. Così si fa fare la plastica facciale e non riconoscibile va a caccia di assassini.

7.5 /1
7.8
HD
La fiera delle illusioni (1947)

Un imbonitore da fiera si trasforma in indovino e inizia una lucrosa carriera grazie alla lettura del pensiero e alle sedute spiritiche, ma la sua donna alla fine lo smaschera. Un film più originale che riuscito, ma comunque interessante.

7.8 /1
5.8
HD
L’elisir d’amore (1946)

Un vecchio ciarlatano che promuove una pozione d’amore rivisita un villaggio, dove un giovane gli ricorda in un flashback come aveva riunito i genitori del ragazzo anni prima.

5.8 /1
6.9
HD
Gli amanti di Venezia (1947)

Il giovane editore Lewis Venable crede che le lettere d’amore scritte da un grande poeta, morto da anni, alla sua amante siano da questa, ormai centenaria, custodite nel palazzo veneziano in cui abita. L’editore si introduce nel palazzo e scopre che la giovane nipote della donna soffre di allucinazioni e si crede l’amante del poeta morto.

6.9 /1
6.7
HD
I trafficanti (1947)

Un intraprendente giovanotto (Gable) fa il pubblicitario per conto di un industriale stravagante e irascibile di cui subisce le collere. L’incontro con la giovane vedova di un ufficiale inglese (Kerr) apre il conflitto tra business e amore.

6.7 /1
7.8
HD
Legittima difesa (1947)

Jenny, cantante del varietà, ama teneramente suo marito Maurizio, ma quando questi scopre che lei ha accettato un invito a casa di un vecchio libertino, vi si reca deciso a tutto. Trova però cadavere l’anziano gaudente. Inizia ora l’inchiesta condotta dall’ispettore Antoine, che riuscirà a risolvere il caso, molto intricato e complesso, dovendosi anche ricredere sulla colpevolezza di Maurizio.

7.8 /1
7.0
HD
Doppia vita (1947)

Un attore interprete di ruoli comici trova il grande successo interpretando l’Otello accanto alla ex moglie che veste i panni di Desdemona. Le repliche dello spettacolo si succedono per due anni durante i quali l’attore incomincia progressivamente a identificarsi con il suo personaggio, arrivando quasi a strangolare la ex moglie in scena. Ucciderà invece veramente una sua amante prima di suicidarsi in palcoscenico dopo l’ultimo monologo. Ottima incursione del cinema di Cukor nel mondo del teatro (dal quale proveniva) con uno stile chiaroscurato e una forte suspence. Oscar al protagonista Colman e alla musica di Miklos Rosza.

7.0 /1
6.2
HD
Frontiere selvagge (1947)

L’area liberale del Kansas è in difficoltà. La città è priva di maresciallo e gli agricoltori vicini non sono in grado di coltivare raccolti a causa della siccità estiva e di cavalieri che trasportano bestiame sulla loro terra. Bat Masterson arriva per portare la legge e l’ordine e il suo vice trova accidentalmente una varietà di grano che resisterà alla siccità. Ma i contadini si arrendono e se ne vanno e Bat deve convincere Tham a restare. Vuole che continuino a coltivare e che aiutino anche a radunare la banda locale di fuorilegge.

6.2 /1
7.6
HD
La forza bruta (1947)

Nel sovraffollato penitenziario di Westgate, dove la violenza e la paura sono la norma e il direttore ha meno potere delle guardie e dei prigionieri che guidano, il prigioniero meno contento è Joe Collins, duro e risoluto. Soprattutto, Joe odia il capo delle guardie, il capitano Munsey, un piccolo dittatore che si gloria del potere assoluto. Dopo un’infrazione di troppo, Joe ei suoi compagni di cella vengono messi sul temuto dettaglio del tubo di scarico; suggerendo un piano di fuga che ha tutte le possibilità di trasformarsi in un bagno di sangue.

7.6 /1