1948

7.3
HD
I Fantasmi del mare (1948)

Evocazione di un drammatico episodio della Seconda Guerra Mondiale raccontato da una vecchia guardia. Imbarcato come sottufficiale sulla corazzata salpò da Pola e si diresse a sud. In caso di pericolo, l’uomo è costretto a sacrificare la vita di sette marinai e del figlio del Capitano, suo buon amico, per salvare il resto dell’equipaggio.

7.3 /1
7.4
HD
Cielo giallo (1948)

Una banda di rapinatori di banche in fuga da un gruppo fugge nel deserto. In punto di morte per mancanza d’acqua, si imbattono in quella che sembra essere una città fantasma, solo per scoprire che un vecchio cercatore d’oro e sua nipote vivono lì. I rapinatori scoprono che il vecchio ha estratto l’oro e hanno deciso di fare una rapida fortuna derubando la coppia. Il loro piano fallisce quando il capo della banda, Stretch, si innamora della nipote, il che scatena una resa dei conti tra l’intera banda.

7.4 /1
7.1
HD
In nome di Dio – Il Texano (1948)

I rapinatori di banche fuggitivi Robert (John Wayne), William (Harry Carey Jr.) e Pedro (Pedro Armendáriz) si trovano in una tomba nel deserto. Prendersi cura del neonato della donna che hanno appena sepolto rovinerà ogni possibilità di fuga. Ma non manterranno la promessa fatta a lei. Non abbandoneranno il piccolo Robert William Pedro. La rivisitazione occidentale del racconto biblico dei Re Magi del regista John Ford rimane un capolavoro scenico e tematico. Ford aggiunge colore alla sua tavolozza di lungometraggi, catturando panorami mozzafiato tramite il direttore della fotografia Winton C. Hoch, che avrebbe vinto due dei suoi tre Oscar per i film Ford. Ancora una volta, Ford dalla mentalità populista afferma che anche gli uomini di carattere dissoluto possono seguire quella stella interiore di Betlemme verso la propria redenzione.

7.1 /1
7.2
HD
I tre moschettieri (1948)

Le frenetiche avventure di D’Artagnan (Gene Kelly), un giovane nobile di provincia giunto a Parigi per diventare moschettiere. Incontrerà l’azione, l’amore, l’odio, il re Luigi XIII (Frank Morgan) e la regina Anna (Dame Angela Lansbury), mentre la sua irruenza lo coinvolge in trame politiche… e, naturalmente, l’amicizia virile e indistruttibile con i tre moschettieri Athos (Van Heflin), Porthos (Gig Young) e Aramis (Robert Coote).

7.2 /1
6.3
HD
Charlie Chan e lo scrigno orientale (1948)

Vic Armstrong arriva a casa di suo zio Judge Armstrong appena in tempo per rispondere al telefono. A lui sconosciuto, suo zio è stato appena assassinato e il colpevole è proprio lì nella stanza con lui! Phyllis Powers, dall’altra parte della linea, riconosce la voce di Vic, ma proprio in quel momento Vic perde i sensi dall’assassino. Quando si sveglia, (per ragioni note solo agli scrittori di gialli) estrae il coltello dalla schiena dello zio, mettendoci sopra le sue impronte digitali, e giusto in tempo perché la polizia, chiamata da una preoccupata Phyllis, scopra lui in piedi sul corpo. Sappiamo che non è stato lui, ma la polizia non è d’accordo. Riuscirà Charlie Chan a riconoscere l’innocenza del ragazzo e a trovare il vero assassino prima che Vic venga mandato in Durance Vile, o anche peggio?

6.3 /1
7.3
HD
Scandalo internazionale (1948)

Una commissione del Congresso visita Berlino occupata per indagare su G.I. morale. La deputata Phoebe Frost, sconvolta dall’evidenza diffusa della fragilità umana, sente voci secondo cui la cantante del caffè Erika, ex amante di un criminale di guerra ricercato, è “protetta” da un ufficiale americano, e arruola il capitano John Pringle per aiutarla a trovarlo… non sapendo che Pringle è l’amante di Erika.

7.3 /1
7.2
HD
L’urlo della città (1948)

Martino Roma, dopo una sparatoria durante la quale ha ucciso un poliziotto, viene avvicinato in ospedale da un avvocato che vorrebbe fargli confessare un furto che non ha commesso. Martino fugge, uccide l’avvocato e cerca di ricongiungersi alla fidanzata ma il tenente Candella, suo amico d’infanzia, lo trova ed è costretto a ucciderlo. Si tratta di un ottimo esempio di film noir, dovuto allo specialista Siodmak. In questo caso la mistura di realismo e di elementi che si rifanno alla psicoanalisi dona al lavoro una profondità non comune.

7.2 /1
7.7
HD
Il tempo si è fermato (1948)

Giornalista-detective se ne va in vacanza. In un bar conosce l’amante del suo editore. Poco dopo la donna viene trovata morta; in casa ha un oggetto che il giornalista aveva appena comprato e poi dimenticato da lei. In realtà l’omicida è l’editore; tra i due inizia un confronto drammatico. Un eccellente noir, tra i più riusciti di quegli anni, torbido e teso. Nel ruolo dell’editore omicida un grande Charles Laughton.

7.7 /1
7.7
HD
L’ebreo errante (1948)

Matteo, un ricco ebreo nazionalista e contemporaneo di Gesù, considera quest’ultimo un ostacolo in questa lotta per liberare il proprio popolo dal giogo romano mediante la rivolta. Incita il popolo contro Gesù e impedisce a sua moglie, vera cristiana nel suo cuore, di offrire acqua al Redentore alla sua crocifissione sul Golgota. Per questo atto Matteo è condannato a vagare eternamente sulla terra con ogni riposo a lui negato, anche quello della tomba. Andiamo avanti a Parigi nel 1940. Matthew, miracolosamente ancora vivo, è ora il giovane banchiere Matthew Blumenthal. Ricco e potente, sarebbe facile sfuggire alla persecuzione nazista, ma sceglie di non farlo. Desidera condividere la sorte dei suoi compagni ebrei e, con molti altri, viene spedito in Germania e detenuto in un campo di concentramento dove tutti sono brutalmente maltrattati. Essendo giovane, robusto e pieno di energia, non si rassegna alla situazione, ma riesce a organizzare una ribellione e fugge con diversi compagni. Riesce a mettersi in salvo, ma quando viene a sapere che un centinaio di ostaggi verranno uccisi se non torna in cattività, si arrende volontariamente e subisce il martirio, dopo di che la maledizione dell’Ebreo Errante viene finalmente sciolta.

7.7 /1
7.1
HD
La notte ha mille occhi (1948)

Quando l’ereditiera Jean Courtland tenta il suicidio, la sua fidanzata Elliott Carson indaga sulla sua relazione con John Triton. Nel flashback, vediamo come il mentalista da palcoscenico Tritone inizia ad avere terrificanti lampi di vera precognizione. La sua compagna, Whitney Courtland, usa il talento di Tritone per fare soldi; ma l’incapacità di Tritone di impedire ciò che prevede, lo fa interrompere l’atto e diventare un eremita. Anni dopo, Triton ha nuove visioni e cerca disperatamente di prevenire le tragedie nella famiglia Courtland. I suoi avvertimenti possono avere successo contro il sospetto, l’incredulità e il destino inesorabile?

7.1 /1
6.8
HD
I miserabili – Tempesta su Parigi (1948)

La storia di Jean Valjean, ancora inseguita da Javert, continua con un amore che si sviluppa tra Cosette e lo studente radicale Marius, un tentativo di ricatto da parte dell’oste sospettoso Thenardier e un climax sulle barricate di Parigi.

6.8 /1
7.3
HD
Suprema decisione (1949)

Dennis, giovane generale d’aviazione, ordina una serie di bombardamenti diurni sulla Germania, ma le sue forze hanno gravi perdite. Per questo viene attaccato dalla stampa e finisce sotto inchiesta. Gli viene ordinato di sospendere le operazioni, ma Dennis si ribella e viene sostituito dal parigrado Carnet. Questi è costretto dalla situazione ad accettare le idee di Dennis e a portarne a compimento i piani. L’ultimo film di Sam Wood è un inno, quasi imbarazzante, all’idea della guerra totale propugnata da alcuni generali durante l’ultimo conflitto.

7.3 /1
6.3
HD
L’eroe della strada (1948)

Felice, disoccupato, è accusato del furto di un organetto. Salvato dalla testimonianza di Gaetano, un truffatore che si spaccia per partigiano, Felice si innamora di una venditrice di sigarette il cui marito è disperso; trova lavoro, ma il clima è difficile e viene licenziato. Lo sciopero provoca il suo arresto. Uscito di galera, Gaetano gli procura un organetto, ma questo suona solo inni fascisti…

6.3 /1
6.7
HD
Il figlio della tempesta (1948)

Il piccolo Donny è rimasto orfano da quando il padre, un pescatore, è morto in mare. Viene affidato da Anna, la sua tutrice, ad una vedova, in casa della quale conosce Edie, un pescatore che lo porta con sé in mare. Anna si oppone a che il ragazzo segua le orme paterne nel pericoloso mestiere della pesca in alto mare. Ma Donny, che ha la passione del mare nel sangue, fugge per imbarcarsi con Edie. Un dignitoso film per ragazzi più verboso che avventuruoso.

6.7 /1
6.6
HD
La corte di re Artù (1949)

Un americano (Crosby) sogna di tornare indietro nel tempo, tra i cavalieri della Tavola Rotonda. Il confronto tra stili di vita e mentalità diverse è fonte di avventure ed episodi umoristici.

6.6 /1
7.4
HD
Erano tutti miei figli (1948)

All My Sons racconta la storia di Joe Keller, un uomo di mezza età di successo che si è fatto da solo che ha fatto una cosa terribile e tragica. Ha incastrato il suo socio in affari per un crimine e ha progettato il suo esonero. Ora, suo figlio sta per sposare la figlia del partner, la relazione viene rivisitata e la sua bugia di una vita viene svelata.

7.4 /1
7.8
HD
Le avventure di Oliver Twist (1948)

I personaggi immortali del romanzo classico di Charles Dickens, Oliver Twist … Un orfano squattrinato nella Londra del XVII secolo – Il povero ma onesto Oliver sta fuggendo dalla crudeltà del laboratorio quando è costretto a entrare in una banda di giovani ladri capeggiati dal famigerato Fagin e dal il malvagio Bill Sikes. Ma quando gli avidi tagliagole minacciano l’unica possibilità di felicità di Oliver, il ragazzo dal cuore gentile deve raccogliere il coraggio di lottare per la sua libertà e il suo futuro.

7.8 /1
6.7
HD
Senza pietà (1948)

Un soldato afroamericano di stanza in Italia si rifiuta di fare un accordo con i gangster locali. Tuttavia, quando una ragazza che ama si rivolge disperatamente alla prostituzione, Jerry è costretto a cambiare idea per salvarla.

6.7 /1
6.3
HD
Gli avvoltoi (1948)

Quando una parte del territorio indiano viene incorporata negli Stati Uniti, il bonario allevatore Vance Cordell accetta con riluttanza il distintivo di maresciallo federale quando un’ondata di famigerati fuorilegge vede la nuova area pronta per il banditismo. Sono inclusi Dalton e Younger Gangs, Billy the Kid e Sundance Kid guidati dal famigerato Wild Bill Doolin. Cordell ha un interesse personale nella sua campagna per sradicare i cattivi a causa dell’omicidio di un amico e della rapina alla banca locale di proprietà del suo futuro suocero.

6.3 /1
7.9
HD
Mamma ti ricordo! (1948)

San Francisco, 1910: la vita degli Hansen, immigrati dalla Norvegia, ruota intorno alla tenace ed energica madre e ai suoi sforzi per far quadrare il bilancio familiare. Gioie e dolori, aspirazioni e problemi quotidiani di allora vengono rievocati con affetto dalla figlia Katrin, divenuta scrittrice…

7.9 /1
N/A
HD
Il miracolo di San Gennaro (1948)

Il culto del patrono di Napoli è contraddistinto da forme di religiosità tribali e popolari.

N/A /1
6.9
HD
Molti sogni per le strade (1948)

Per risolvere la sua situazione economica Paolo ruba l’automobile del suo principale. Poi si pente e sta quasi per renderla, ma scopre di essere stato già denunciato alla polizia. È stata la moglie a farlo, sia pure a fin di bene, nel timore che Paolo commettesse altre sciocchezze. Naturalmente finisce tutto bene.

6.9 /1
6.6
HD
Totò al Giro d’Italia

L’Italia sta per prendere la famosa gara ciclistica del 1948, l’evento è visto da tutti, anche da Dante Alighieri e dall’imperatore romano Nerone dalla cima del Paradiso. Totò è un professore mite che non sa nulla del ciclismo e delle biciclette, ma fare una buona impressione con i suoi studenti è in gioco per esercitarsi giorno dopo giorno. Ma Totò si rivela un fallimento totale e così disperato chiama il diavolo. Questo arriva davvero e gli offre un contratto: Totò vincerebbe tutte le gare ciclistiche oltre campioni come Gino Bartali o Fausto Coppi, ma alla fine ha dovuto dare la sua anima e la vita dopo il demone. Totò inizialmente include solo la prima parte del contratto o di vincere tutte le gare, ma poi il demone gli appare una seconda volta per ricordargli il prezzo da pagare. Totò è disperato e fa tutto il possibile per non vincere l’ultima gara, ma le gambe sui pedali sono tormentate e Totò non può fermarsi. Avvicinandosi all’ultima gara e Totò è sul punto di crollare moralmente, ma i suoi amici e la deliziosa Dorina, di cui Totò era follemente innamorato, inventate un trucco così intelligente da ingannare persino il Diavolo.

6.6 /1