1971

5.7
HD
In fondo alla piscina (1971)

Sotto falsa identità, la sorella di una delle tre mogli di Arthur Anderson, defunte in circostanze poco chiare, avvicina il vedovo per scoprire la verità, mentre anche la polizia indaga. Thriller in dtile intenazionale girato con discreta professionalità dallo spagnolo Martin, spcialista di horror.

5.7 /1
6.6
HD
L’assassino arriva sempre alle 10 (1971)

Un uomo di nome Salem fugge da un manicomio dove era stato rinchiuso per un omicidio con l’ascia. Ingiustamente condannato con l’accusa di “colpevolezza di infermità mentale”, non ha intenzione di far dimenticare alla sorella e al marito di essere responsabili dell’omicidio di un contadino e della sua crudele prigionia nel manicomio.

6.6 /1
6.5
HD
Siamo tutti in libertà provvisoria (1971)

Quando l’onorevole Aldo Virgizio muore d’infarto in una stanza d’albergo, la moglie sospetta che stesse partecipando a un’orgia. Tra le carte del defunto sbuca il numero di Mario De Rossi, integerrimo impiegato…

6.5 /1
4.0
HD
Il sorriso del ragno (1971)

Danneggiata dai continui furti di gioielli, compiuti da una banda internazionale capeggiata dal misterioso mister Roland (nessuno lo conosce, nemmeno i suoi uomini), una importante compagnia di assicurazioni assolda, con l’incarico di stroncarne l’attività, il detective privato Tony Driscoll. Questi riesce ad individuare uno dei corrieri, la giovane Jacqueline Maurisse che però viene eliminata assieme a un complice.

4.0 /1
6.6
HD
La casa che grondava sangue (1970)

Il noto attore Paul Anderson, specializzato in pellicole dell’orrore, è scomparso e l’ispettore Cohill di Scotland Yard indaga nella sinistra villa che Anderson aveva preso in affitto. Tutti coloro che vi abitavano in precedenza sono morti tragicamente, ma l’ispettore non crede che si tratti di una maledizione misteriosa. Avrà modo di convincersi del contrario, pagando di persona il prezzo delle sue scoperte. Già i nomi dei protagonisti (Lee, Cushing) sono il massimo che si può chiedere al genere horror. La regia mischia con eleganza motivi terrorizzanti a spunti di humour nero.

6.6 /1
4.3
HD
Quickly, spari e baci a colazione (1971)

Rubata un’ingente quantità di gioielli, una banda li mette in una cassetta di sicurezza, ma Liliam, una della banda, li sottrae. La reazione degli altri non tarda.

4.3 /1
7.9
HD
Incontro (1971)

Lui ha passato da poco la ventina, lei sta per raggiungere la trentina; di umile estrazione sociale lui, facoltosa lei; celibe il primo, la seconda sposata. Eppure il destino li riunisce e ne nasce una relazione pericolosa, soprattutto perché lui vorrebbe che lei lasciasse il marito.

7.9 /1
4.5
HD
Il diavolo a sette facce (1971)

Il furto di gioielli e l’errata identità complicano la vita di Mary facendola diventare il bersaglio di una feroce banda di criminali in questo giallo giallo.

4.5 /1
6.2
HD
A cuore freddo (1971)

Il matrimonio tra il ricco finanziere Enrico e la giovane hippy Silvana non è felice: lei si sente soffocata dall’uomo, lo tradisce con un giovane pittore e si tiene in contatto con i suoi vecchi amici che vivono per strada a Roma. Prima di fare un viaggio in auto con il marito, Silvana scopre che l’uomo porterà con sé parecchio denaro: avvisa allora i suoi amici ed il gruppetto inizia a seguire la macchina dei due.

6.2 /1
5.2
HD
Il romanzo di un ladro di cavalli (1971)

Nei primi anni del Novecento a Malava, una cittadina al confine tra la Polonia prussiana e quella russa, un ladro di cavalli, Zanvill si vede danneggiato dalla decisione dello zar di requisire tutti i cavalli. Quando in aggiunta a questa decisione arriva l’ordine di reclutare i giovani validi per farli combattere nella guerra che sta per scoppiare tra Russia e Giappone, Zanvill decide, su consiglio del padre, di abbandonare clandestinamente la Polonia e partire per l’America.

5.2 /1
6.7
HD
Terrore cieco (1971)

Sarah è una ragazza cieca che è tornata a casa sua, un maniero di campagna in cui tutti gli occupanti sono morti. Dorme inconsapevolmente durante la notte, in mezzo a una casa piena di cadaveri, alzandosi la mattina dopo per strisciare silenziosamente fuori dal letto, per non svegliare gli altri membri della famiglia.

6.7 /1
6.8
HD
Uomo bianco, va’ col tuo dio! (1971)

All’inizio del 1800, un gruppo di cacciatori di pellicce e commercianti indiani stanno tornando con le loro merci alla civiltà e stanno facendo un disperato tentativo di battere l’inverno in arrivo. Quando la guida Zachary Bass viene ferita in un attacco di un orso, decidono che è spacciato e lo lasciano a morire. Quando si riprende, invece, giura vendetta su di loro e rintraccia loro e il loro leader paranoico della spedizione.

6.8 /1
5.5
HD
Un’anguilla da 300 milioni (1971)

Un’ereditiera finge il proprio rapimento per ottenere denaro dai suoi genitori e si nasconde nel delta del fiume Po tra pescatori di anguille, aiutata da un piccolo contrabbandiere.

5.5 /1
6.4
HD
Il cieco (1971)

Blindman è un pistolero cieco che cavalca un cavallo per occhi vedenti, Boss. Ha un contratto per fornire un trasporto sicuro a cinquanta spose europee per corrispondenza – che hanno chiesto ai minatori di Lost Creek, in Texas, di sposarsi – per $ 50.000, ma il suo socio in affari, Skunk, lo tradisce permettendo a Domingo, un bandito messicano , per rapire le donne per i propri scopi. Blindman si dirige all’inseguimento in Messico, dove scopre che Domingo e sua sorella, Sweet Mama, stanno usando le donne come esca per un generale dell’esercito che intendono tenere in ostaggio insieme alle spose. Con l’aiuto di Pilar, “El General”, Boss e tanti, tanti candelotti di dinamite, il nostro antieroe non si ferma davanti a nulla pur di fare i conti con Domingo ei suoi fratelli e mantenere il suo contratto.

6.4 /1
6.0
HD
Ali Baba e i 40 Ladroni (1944)

Ali Baba, figlio del Kalif di Bagdad, viene allevato dai 40 Ladri dopo che suo padre viene ucciso dai soldati di Hugalu Khan, che hanno ricevuto le informazioni necessarie dal traditore Cassim. Ali diventa il capo dei ladri e stanno combattendo per la libertà della sua terra. Per caso Ali cattura la fidanzata di Hugalu Khan, che risulta essere la sua ragazza Amara. Dopo alcune incomprensioni, Ali usa il giorno del suo matrimonio con Hugalu Khan come giorno per la liberazione di Bagdad.

6.0 /1
5.3
HD
Gli occhi freddi della paura (1971)

Due delinquenti irrompono in casa di un magistrato, ma non lo trovano. Nell’appartamento ci sono invece il figlio dell’uomo e la sua ragazza; i due banditi li sequestrano, in attesa del ritorno del padrone di casa. Il ragazzo tenta in ogni modo di avvertire il padre e di scappare, ma la tragedia è dietro l’angolo.

5.3 /1
6.5
HD
Dopodichè uccide il maschio e lo divora (1971)

Miguel, un giovane aristocratico, che vive solo, in una lussuosa dimora di campagna, dà ospitalità a una ragazza, che dice di chiamarsi Marta e di essere ricercata dalla polizia per aver ucciso un individuo che l’aveva aggredita.

6.5 /1
6.2
HD
Willard e i topi (1971)

Willard Stiles è un misero disadattato sociale che sviluppa un’affinità per i ratti. Vive in una grande casa con solo la sua madre irritabile e decrepita Henrietta come compagnia. Al suo 27 ° compleanno, torna a casa per una festa di compleanno a sorpresa organizzata da sua madre, dove tutti i partecipanti sono suoi amici. Dopo aver lasciato la festa in imbarazzo, nota un topo nel suo cortile e lancia pezzi della sua torta di compleanno.

6.2 /1
7.2
HD
Per grazia ricevuta

Un chirurgo qualificato viene urgentemente chiamato da una parte in un piccolo e inadeguato ospedale privato per condurre un uomo in condizioni critiche a causa di un tentativo di suicidio. Questo è il protagonista del film, Benedetto Parisi, il cui nome sembra profetico della sua storia. Nella sala d’aspetto è la compagna Joan Micheli, incinta di lui, che – essendo Benedict solo al mondo – dà il consenso all’operazione rischiosa. Sua madre, Immacolata, tuttavia, si libra dietro le ali come un avvoltoio, sperando che muoia, perché aspira a sposare Giovanna con un avvocato amico di famiglia, come una migliore proposta sociale ed economica. La narrazione si intreccia con flashback sulla prima vita di Benedetto. È un orfano, un ragazzo vivace che cresce nel villaggio della Valle Latina, sotto la guida di una zia nubile che è piena di scrupoli religiosi, sebbene affidata ad incarichi libertini, con i quali lo indottrina. Il bambino è insonne di notte, a causa dei rumori provenienti dalla stanza di sua zia, che viene visitata da uomini locali: sua zia invece gli dice che i rumori sono una questione di rimorso per le sue cattive abitudini, ed è superato da sentimenti di colpa derivanti dalle sue ambiente repressivo.

7.2 /1
7.7
HD
Il braccio violento della legge (1971)

A Marsiglia, un detective della polizia sotto copertura segue Alain Charnier, che gestisce il più grande sindacato di contrabbando di eroina al mondo. Il poliziotto viene assassinato dal sicario di Charnier, Pierre Nicoli. Charnier prevede di contrabbandare 32 milioni di dollari di eroina negli Stati Uniti nascondendola nella macchina del suo ignaro amico, personaggio televisivo Henri Devereaux, che viaggia a New York in nave.

7.7 /1
7.1
HD
La vacanza (1971)

Una donna presumibilmente pazza è finalmente autorizzata a lasciare il manicomio per vedere se è in grado di funzionare normalmente …

7.1 /1
7.4
HD
È ricca, la sposo e l’ammazzo

Playboy, uomo di mondo e depredatore di fortune altrui, Henry Graham (Matthau) può ben vantarsi di non aver mai lavorato un giorno in vita sua. La sua ultima vittima è Henriette (May), bruttina, goffa, botanica per hobby e miliardaria per nascita. Durante il viaggio di nozze però Henriette scopre una nuova specie di felce e dà a questa il nome di Graham. Il cuore duro di Henry piano piano si ammorbidisce. Elaine May esordisce con questo film e lo disconosce subito per i tagli voluti dalla produzione. Travagli produttivi a parte, il film funziona grazie soprattutto all’espressione perfida e imperturbabile di Walter Matthau.

7.4 /1
7.1
HD
Panico a Needle Park

Bobby, tossicodipendente che spaccia al Needle Park, conosce la prostituta Helen. La ragazza diventa schiava della droga e trova in Bobby il suo protettore, il suo spacciatore e il suo amante. I due cercano con tutte le loro forze di lasciarsi alle spalle quel mondo.

7.1 /1
7.5
HD
Morte a Venezia

Nel 1910 Gustav von Aschenbach, anziano musicista fisicamente fragile e spiritualmente inquieto, giunge al Lido di Venezia per una vacanza. Incontra il giovane, bellissimo Tadzio e muore. È, forse, il film più proustiano di Visconti che carica di reminiscenze personali e familiari la trasposizione del racconto (1912) di Thomas Mann. Elegia sulla fine di un mondo con momenti memorabili _ quelli dove emerge con una struggente forza visionaria l’identificazione con il personaggio _ in un contesto di alto accademismo decorativo. La Terza e la Quinta Sinfonia di Mahler _ al quale allude l’Aschenbach di Visconti che in Mann è uno scrittore _ contribuiscono al risultato, con le scenografie di Ferdinando Scarfiotti, i costumi di Piero Tosi e la fotografia di Pasquale De Santis.

7.5 /1
6.9
HD
Lo Strano vizio della Signora Wardh

Julie Wardh, una donna dalle tendenze sadomasochiste, dopo aver interrotto la sua perversa relazione con Jean, cerca di condurre un’esistenza tranquilla al fianco del marito Neil. Trascurata da quest’ultimo e ricattatata da Jean, la donna accetta la corte di George. Ma Jean la assilla fino al punto di tentare di ucciderla. Per smascherarlo, la polizia fa credere che il delitto sia riuscito.

6.9 /1
7.4
HD
Macbeth

Mentre cavalcano in una foresta, Macbeth e il suo compagno d’armi Banquo incontrano tre streghe che rivelano loro una profezia: Macbeth diventerà re mentre Banquo sarà padre di re. In effetti Macbeth cingerà la corona dopo aver ucciso, complice la moglie, il suo sovrano. Perché non s’avveri l’altra profezia, Macbeth paga due sicari per uccidere Banquo e suo figlio. L’amico viene ucciso, il giovane compie la vendetta e diventa il nuovo sovrano. Al suo primo film dopo l’assassinio della moglie Sharon Tate (1969), Polanski sottolinea i tratti “splatter”, ovvero più bui e violenti, della tragedia di William Shakespeare. Sceneggiatura del critico Kenneth Tynan.

7.4 /1