Comico

5.0
HD
La legge è uguale per tutti… forse (2014)

Un avvocato ambizioso, grazie a un cavillo legale, può far uscire di prigione un ragazzo con una malattia mentale accusato di aver ucciso i suoceri.

5.0 /1
5.2
HD
Il sogno di Zorro (1952)

Un vecchio signore, discendente diretto di Zorro, ha un figlio unico di nome Raimundo nel quale non c’è traccia di orgoglioso orgoglio.

5.2 /1
6.7
HD
Tutto Totò – Premio Nobel (1967)

Totò è un arruffone invadente che si trova nel medesimo scompartimento ferroviario con l’on. Cosimo Trombetta, distinto e mite signore che subisce le inevitabili propotenze dell’altro. A un certo punto si inserisce tra i due una donna che, facendo credere di essere una perseguitata, finisce con l’alleggerirli entrambi del portafoglio.

6.7 /1
8.1
HD
Preferisco l’ascensore (1923)

Un ragazzo di campagna giunto in città finisce a fare il commesso in un grande magazzino. Il gestore organizza una pubblicità spettacolare: un uomo dovrà scalare la facciata del palazzo, chi ne sarà capace intascherà 1000 dollari. Dopo il fallimento di un amico arrampicatore, il ragazzo ci prova di persona…

8.1 /1
6.3
HD
L’eroe della strada (1948)

Felice, disoccupato, è accusato del furto di un organetto. Salvato dalla testimonianza di Gaetano, un truffatore che si spaccia per partigiano, Felice si innamora di una venditrice di sigarette il cui marito è disperso; trova lavoro, ma il clima è difficile e viene licenziato. Lo sciopero provoca il suo arresto. Uscito di galera, Gaetano gli procura un organetto, ma questo suona solo inni fascisti…

6.3 /1
N/D
HD
Banzai

Sergio Colombo, dirigente in una compagnia di assicurazioni, lasciato dalla moglie, cerca invano di avere altri rapporti. Messo alle strette dal suo superiore, si vede costretto ad accettare l’incarico di una missione in Canada. Si prepara con abiti pesanti ma, per uno scambio di biglietti, si ritrova in estremo Oriente. All’aeroporto finisce nelle mani di Pasquale, trafficante napoletano, che si offre di accompagnarlo. Ma altri inconvenienti sono in agguato. Una partita di droga finisce a sua insaputa nella sua valigia, e Sergio viene inseguito da bande di gangster orientali. In Thailandia si traveste da bonzo e finisce in un capannone dove si gioca alla roulette russa, in Giappone diventa facchino, geisha, lottatore di sumo pur di salvarsi dagli inseguitori. Alla fine, sempre senza volerlo sconfigge gli avversari, ottiene gli elogi del governo e una grande commessa per la sua società d’assicurazione. 

N/D /1
6.3
HD
Ammutta muddica al cinema

Trasposizione cinematografica dello spettacolo teatrale Ammutta muddica portato in scena dal trio composto da Aldo, Giovanni e Giacomo. Protagonista dei vari sketch è la vita comune di tutti i giorni, piena di personaggi strampalati e situazioni comiche.

6.3 /1
N/A
HD
Ditegli sempre di sì (1962)

Apparentemente guarito dalla malattia mentale, Michele torna a casa sua, da sua sorella Teresa dopo essere stato in manicomio. Teresa è l’unica a sapere che Michele è stato internato, e per giustificare la sua assenza senza screditarlo ha detto ai conoscenti che suo fratello era in viaggio di lavoro. Michele però non è affatto guarito, ed anzi inizia a combinare guai, perchè esegue alla lettera tutto ciò che gli viene detto…

N/A /1
N/A
HD
Una banda di matti in vacanza premio (1989)

La scolaresca di un corso serale è composta integralmente da strampalati alunni di mezz’età. Due di questi presentano caratteristiche fisiche diametralmente opposte: Carletto ha un handicap mentale ma un corpo perfettamente efficiente, mentre Egidio detto Barone Rosso ha un cervello in perfetto stato ma un corpo costantemente pervaso da tremolii a causa di un incidente. Il professor Federe (Alex Damiani) decide di effettuare un trapianto: innesterà il cervello del Barone Rosso nella testa di Carletto e viceversa. Per organizzare l’operazione offre all’intera classe una vacanza premio.

N/A /1
5.4
HD
Franco, Ciccio e le vedove allegre (1968)

Film in tre episodi: in “La nostra signora” un marinaio creduto morto, torna e condivide con il nuovo compagno la moglie che, nel frattempo, si è sposata di nuovo. In “Una povera vedova” per ottenere un’eredità una vedovella deve avere un figlio, e seduce cinque giovanotti provandoli a turno. In “La vedova del nonno” morto il marito, una giovane nonna conosce il nipotino e se ne innamora, ma lui preferisce la bisnona.

5.4 /1
6.3
HD
Un mostro e mezzo (1964)

Franco (Franchi), un ladruncolo in azione su un treno internazionale, ruba la valigia di un chirurgo (Ingrassia). Solo più tardi scopre di aver rubato soltanto i resti di un cadavere, ma a quel punto lo stesso chirurgo interviene a salvarlo dalla polizia. Il ladro gli serve infatti per tentare una truffa ai danni di un miliardario. In questa parodia gotica, che è uno dei migliori film di Steno oltre a essere uno dei migliori della coppia Franchi/ Ingrassia, il ritmo è scatenato e i comprimari eccellenti. Da riscoprire.

6.3 /1
5.1
HD
Pugni, pupe e marinai (1961)

Tre dei quattro marinai mandati a compiere dei lavori su di un’isola, decidono invece di farsi un giretto su un motoscafo apparentemente abbandonato. Il mezzo è in realtà un bersaglio per esercitazioni di tiro. Affondati, vengono raccolti da un peschereccio. Una volta sbarcati a terra, i tre uomini devono tornare sull’isola per non venire consegnati: non sarà facile.

5.1 /1
5.2
HD
Letti sbagliati (1965)

In un vagone ristorante tre occasionali compagni di viaggio scommettono tra di loro che riusciranno a conquistare delle donne. Uno di essi, che si dimostra riluttante, finirà per essere fatto oggetto di ammiccamenti da una bella viaggiatrice. Un ingegnere attratto dalle grazie di una coinquilina, architetta un complicato piano per stare con la donna da solo in ascensore. Un provinciale viene querelato a causa dei suoi maldestri approcci con una compagna di viaggio. Ciccio vive con l’assillante ricordo della devota fedeltà della moglie.

5.2 /1
5.3
HD
Il sergente Rompiglioni (1973)

Rompiglioni istruisce le reclute mischiando, con effetti curiosi, le sue due grandi passioni: la disciplina e la musica classica. Quando gli affidano i componenti del complesso “Gli Alisei”, il sergente usa il pugno di ferro. I musicisti, mediante una falsa lettera, spediscono Rompiglioni al festival di Castrocaro. Come punizione, ecco l’allestimento di un “Nabucco” verdiano “senza strumenti”. Franchi sezna Ingrassia sulle orme del colonnello Buttiglione: al suo peggio.

5.3 /1
4.1
HD
Il sergente Rompiglioni diventa… caporale (1975)

Scambiato erroneamente per un personaggio importante, il sergente Francesco Garibaldi Rompiglioni (Franchi) mette a soqquadro, con iniziative demenziali, il Quartier Generale della Nato. Franco Franchi si scatena in lazzi senza ritegno, tanto da soffocare anche alcune idee non peregrine come la confusione delle lingue e della razze nella Babele della Nato.

4.1 /1
4.3
HD
7 monaci d’oro (1966)

Il conte Raimondo nasconde in un convento un carico di sigarette di contrabbando: ma il bandito Lucky Marciano ha la stessa idea con un mucchio di lingotti d’oro..

4.3 /1
7.4
HD
Un nuovo imbroglio (1930)

Fuggendo dall’immancabile uomo della legge, Stanlio e Ollio si rinchiudono nella cantina di una villa, il cui proprietario sta per partire verso l’Africa. Il loro problema è questo: come fare a uscire dalla casa?

7.4 /1
6.2
HD
Basta con la guerra… facciamo l’amore (1974)

Il seminarista Francesco è in vacanza presso lo zio, il colonnello Gustavo. Questi, persuaso che la rigida educazione religiosa abbia traumatizzato il giovane nipote, si mette in mente di risvegliare in lui gli appetiti sessuali servendosi delle grazie della cameriera e della moglie…

6.2 /1
5.7
HD
Charlot alle corse (1914)

Mabel e il suo fidanzato vanno a una gara automobilistica e vengono raggiunti da Charlie e dal suo amico. Mentre l’amico di Charlie sta tentando di entrare nella pista attraverso un buco, l’amico rimane bloccato e si presenta un poliziotto. Charlie spruzza il poliziotto con la soda fino a quando non riesce ad attraversare il buco. In tribuna, Mabel abbandona il suo fidanzato per Charlie. Sia l’amico di Charlie che quello di Mabel vengono arrestati e portati via.

5.7 /1
7.2
HD
Go West – Io e la vacca (1925)

Un giovane che non trova lavoro nella sua piccola città natale, tenta la fortuna a New York, ma è sopraffatto dalla vita cittadina, quindi decide di tentare la fortuna altrove dopo pochi minuti a New York. Cade da un treno vicino a un ranch, dove tenta la fortuna come cowbowy, avendo a suo modo molto successo. Ma mostra cosa può fare quando la fattoria deve portare 100 capi di bestiame ai macelli di Los Angeles per evitare di andare in bancarotta, contro la volontà del suo vicino che vuole un prezzo migliore. Dopo una sparatoria con gli uomini del vicino, è l’unica persona su un treno diretto a Los Angeles con 1000 mucche …

7.2 /1
N/A
HD
Totò premio Nobel (1967)

La rivista “C’era una volta il mondo”, di Michele Galdieri, era un autentico cavallo di battaglia di Totò a teatro. Tra gli sketch più famosi e riusciti di questo spettacolo c’era quello, celeberrimo, del vagone letto interpretato da Totò in duetto con la sua “spalla” più fidata e abituale: Mario Castellani. Nella scenetta Totò è un arruffone invadente che si trova nel medesimo scompartimento ferroviario con l’on. Cosimo Trombetta, distinto e mite signore che subisce le inevitabili propotenze dell’altro. A un certo punto si inserisce tra i due una donna che, facendo credere di essere una perseguitata, finisce con l’alleggerirli entrambi del portafoglio.

N/A /1
5.8
HD
Totò Ye Ye (1967)

Si tratta di uno special, tra i pochi girati da Totò per la Tv poco prima di morire, in cui fa la parodia dei cosiddetti “capelloni”, ovvero di quei giovani cantanti emergenti degli anni Sessanta che, sulla scia dei Beatles, avevano rivoluzionato il mondo della musica leggera. Accanto alla fedelissima “spalla” Mario Castellani, con cui ripropone lo sketch del contrabbasso, il principe della risata duetta con alcuni cantanti tra cui Patty Pravo, Mina (con cui aveva già partecipato, l’anno prima, a “Studio Uno”) e l’americano-libanese Ricky Shayne, diventato famoso nello spazio di un mattino con la canzone “Uno dei Mods”. Una chicca d’epoca.

5.8 /1
7.0
HD
Il talismano della nonna (1922)

Un ragazzo (Lloyd) si trova in casa della ragazza che ama col suo rivale. Entrano le forze dell’ordine che dicono che c’è un criminale a cui bisogna dare la caccia perché pericoloso.

7.0 /1
5.7
HD
Psycosissimo (1961)

Due attorucoli (Tognazzi e Vianello) scambiati per killer rischiano di essere letteralmente tritati dagli eventi. La parodia del thriller è veramente senza idee, anche se la coppia Vianello-Tognazzi è un classico.

5.7 /1
4.8
HD
Un ufficiale non si arrende mai, nemmeno di fronte all’evidenza. Firmato Colonnello Buttiglione (1973)

Nella caserma Zanzibar, comandata dal colonnello Buttiglione, per il previsto periodo di addestramento arriva un gruppo di reclute. Cultore della disciplina e autoritario (non sopporta i capelli lunghi e le divise fuori ordinanza), Buttiglione è, in realtà, un ufficiale imbranato e casinista che getta nello scompiglio la caserma.

4.8 /1
7.2
HD
Vent’anni prima (1922)

Divertente parodia della storia di Dumas, in cui Max Lind’Ertagnan, amante di Costance (Jobyna Ralston), lotta contro il cardinale (Jack Richardson) per salvare la regina (Bull Montana).

7.2 /1
7.6
HD
Giorno di paga (1922)

Operaio in un cantiere edile, maldestro come sempre, dimostra invece straordinaria abilità nel ricevere i mattoni lanciatigli dal basso dai colleghi (in realtà la scena è girata al contrario, è lui che li getta ai colleghi di sotto e poi riprodotta al contrario).

7.6 /1
6.1
HD
Il rompiscatole (1996)

Steven Kovak è stato cacciato dal suo appartamento dalla sua ragazza. Steven ha un nuovo appartamento e decide di regalare 50 dollari al tizio dei cavi (Chip) per il cavo gratuito. Steven poi finge un interesse per il lavoro di Chip. Tuttavia Chip lo prende a cuore cercando di diventare il miglior amico di Steven. Quando Steven non vuole più essere amico di Chips, l’uomo che può fare tutto va in un assalto totale per rovinare la vita di Steven. Sullo sfondo c’è la delicata sottotrama del processo a un ex ragazzino protagonista per l’omicidio di suo fratello.

6.1 /1
5.1
HD
Agente Cody Banks

Per la sua famiglia e per le persone che lo conoscono Cody Banks è un quindicenne come tanti: ama lo skateboard, uscire con gli amici e le ragazze. Ma il giovane nasconde un piccolo segreto: è stato addestrato da un agente della Cia per prendere parte a diverse missioni. Cody deve entrare in contatto con Natalia, figlia di uno scienziato che lavora per conto di un’organizzazione criminale.

5.1 /1
3.4
HD
Natale in India

Il giudice Enrico Paci e l’ingegner Fabio De Tassis si conoscono alla nursery nel 1987 dove sembra evidente che, a causa di un black out, i rispettivi figli maschi sono andati scambiati. Nel 2003 i due si rincontrano casualmente, famiglie al seguito, durante un viaggio in India: Fabio, da sempre un trafficone, sta in realtà sfuggendo ad un’indagine della procura sui suoi loschi affari. Neri Parenti ci sta ormai offrendo la versione 2000 delle vacanze di Vanziniana memoria. Sono però vacanze da esportazione (Olanda, Egitto e ora India). Se i Vanzina erano ‘collettivi’ sfruttando le star televisive e non del momento e affollandole in una località geograficamente meno remota, Parenti è più conservatore. “Squadra che vince non si cambia” sembra pensare. Così si rivolge all’inossidabile duo De Sica-Boldi, si porta in classe turistica i Fichi d’India e Biagio Izzo e il film è già fatto. Bisogna riconoscergli, rispetto al passato, una sempre maggiore attenzione a un intreccio che abbia una sua sostenibilità. Per il resto tutto come al solito. E’ riflessione sui costumi degli italiani? Forse. Ai posteri l’ardua sentenza.

3.4 /1